E’ sotto shock la comunità di Sparanise, piccolo centro urbano in provincia di Caserta, per la morte di Morena Di Rauso, 29enne deceduta per Covid al Covid Hospital di Maddaloni poche settimane dopo aver dato alla luce una splendida bimba all’ospedale di Sessa Aurunca. Un dolore straziante e senza precedenti per la famiglia della ragazza causato da una terribile pandemia che sta letteralmente sconvolgendo l’esistenza del mondo intero.

Grande dolore per la comunità di Sparanise

Sui gruppi social locali si stanno sprecando fiumi di cordoglio da parte dei cittadini di Sparanise per commemorare la morte della giovane Morena: “Una donna ma soprattutto una mamma che nella sofferenza e nel dolore ha lasciato in eredità la cosa sua più cara, un figlio! Accogliamo questa nascita con gioia, nonostante tutto. Perché nonostante tutto i bambini sono e lo saranno sempre la ragione e la motivazione di ogni nostro fare e progettare”.

Poi continua: “Loro sono luce e futuro, amore e speranza. Benvenuto al mondo, la tua dolce mamma saprà prendersi cura di te da lassù mentre noi promettiamo di essere una comunità presente e attenta. Le parole non potranno colmare il vuoto né alleviare il dolore per la prematura scomparsa di Morena Di Rauso. Sparanise piange una mamma, una moglie, una ragazza troppo giovane. Affranta, l’intera comunità si stringe attorno alla sua famiglia. Esprimiamo con grande dolore il nostro cordoglio.”

La giovane mamma volata in cielo aveva deciso di partorire prima di sottoporsi al vaccino. Ma il destino è stato fatale per la 29enne di Sparanise. Dopo aver partorito, le condizioni di Morena sono degenerate nel tempo fino ad andare in coma per diversi giorni. Da quel momento è piombato un grande sconforto nel cuore dei familiari, speranzosi che Morena potesse risvegliarsi da un momento all’altro. Ma purtroppo non c’è stato niente da fare. Nella giornata di ieri il cuore di Morena ha smesso di battere.

continua a leggere su Teleclubitalia.it