Nella tarda serata di ieri 23 dicembre è stato ucciso Antonio Morione, titolare della pescheria “Il delfino” dopo aver reagito ad una rapina a Boscoreale mentre lavorava nella sua pescheria all’incrocio tra via Giovanni della Rocca e via del Popolo. Intorno alle ore 22 alcuni soggetti ignoti si sono introdotti nella pescheria gestita dal 41enne, originario di Torre Annunziata. I tre malviventi, stando alle prime ricostruzioni della tragica vicenda, erano armati di pistola: due erano in auto per monitorare la zona mentre il terzo complice ha fatto irruzione nella pescheria minacciando il titolare di consegnare l’intero incasso della giornata.

 

Antonio Morione è stato ucciso a colpi di pistola

A quel punto Antonio Moricone si è opposto alla rapina ed ha reagito inseguendo i malviventi nel tentativo di recuperare il bottino: dopo una giornata di lavoro il 41enne proprio non ne voleva sapere di consegnare l’incasso di una giornata di lavoro. E così mentre rincorreva i ladri, uno di loro ha sparato alcuni colpi di pistola ferendo gravemente il titolare della pescheria. Poco dopo sul posto sono arrivati i carabinieri di Torre Annunziatane i sanitari del 118 i quali hanno tentato di salvare Antonio portandolo all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia. Ma purtroppo per lui non c’è stato niente da fare: il 41enne è morto poco dopo l’arrivo presso la struttura ospedaliera.

continua a leggere su Teleclubitalia.it