it-alert campania

Centinaia di migliaia di telefonini che hanno trillato all’unisono oggi, 12 settembre, a mezzogiorno. E’ andato a buon fine il test It-Alert del sistema di allarme pubblico del Dipartimento di Protezione Civile. La notifica è comparsa sullo schermo degli smartphone tutti i cittadini campani alle 12 esatte.

Test It-Alert, concluso il primo esperimento di allerta pubblica in Campania

L’obiettivo della sperimentazione, e dunque del nuovo sistema di allerta, è quello di avvisare in modo tempestivo la popolazione in caso si verifichino situazioni di emergenza. Nel messaggio, dunque, viene chiarito che si tratta di un test e che il sistema non è ancora attivo.

Nella parte finale del messaggio, viene allegato un link che rimanda a un questionario, che i cittadini dovranno compilare sul sito ufficiale di It-Alert per fornire un riscontro di come sia andato il test. Si tratta di 24 domande, alcune di carattere tecnico, altre di carattere più emotivo, che i cittadini dovranno compilare per dare una rappresentazione dell’esperienza vissuta.

Quando il sistema finirà la fase di collaudo, si attiverà su disposizione del Dipartimento della Protezione Civile in caso di: maremoto generato da un sisma; collasso di una grande diga; attività vulcanica, relativamente ai vulcani Vesuvio, Campi Flegrei, Vulcano e Stromboli; incidenti nucleari o situazione di emergenza radiologica; incidenti rilevanti in stabilimenti soggetti al decreto legislativo 26 giugno 2015, n° 105; precipitazioni intense.

Cosa fare?

Al momento nulla. Si è trattato di un esperimento condotto su scala nazionale, in ogni singola regione. In futuro, qualora il sistema di alert dovesse attivarsi, sarà premura della Protezione Civile fornire le indicazioni necessarie da seguire per garantire la propria incolumità e quella di chi ci è vicino in quel momento.

continua a leggere su Teleclubitalia.it
resta sempre aggiornato con il nostro canale WhatsApp