stefano caldoro forza italia

Sarebbe pronto a lasciare Forza Italia Stefano Caldoro. L’ex presidente di Regione verso l’addio al partito azzurro e, secondo indiscrezioni, sarebbe vicino al partito di Giorgia Meloni. Lo strappo è avvenuto dopo la formazione del governo e a scatenare la decisione sarebbe la penalizzazione che il partito nazionale avrebbe fatto nei confronti della Campania e del Sud in generale.

Caldoro verso l’addio a Forza Italia

Caldoro, che nei giorni scorsi ha più volte sottolineato “l’enorme problema politico” rappresentato dall’assenza del Sud nelle scelte di Forza Italia sui ministri e i capigruppo, abbandonerebbe il partito di Berlusconi insieme al consigliere regionale Massimo Grimaldi. La notizia potrebbe essere ufficializzata nel corso del prossimo consiglio regionale. Dunque in assise sparirebbe definitivamente il gruppo di Forza Italia.

Grimaldi già nei giorni scorsi, in occasione delle nomine dei sottosegretari (per Forza Italia Campania c’è Tullio Ferrante), aveva annunciato con una nota i malumori. “Tullio Ferrante, con altri, aveva meno possibilità di entrare in lista, alle elezioni politiche, rispetto a dirigenti radicati sui territori. Ma – prosegue il consigliere regionale – è andata come è andata ed abbiamo concorso al risultato significativo della Campania”. “Io, come vice segretario vicario e forte di quattro elezioni vincenti con più di 50.000 preferenze, ero stato, anche rispetto alla esclusione dalla lista, indicato in testa alla rosa dei sottosegretari. Rosa dei nomi, quella immaginata dal regionale, nella quale – dice – Ferrante non era inserito. Forza Italia ha fatto scelte diverse, ha negato un ministro al Sud ed alla Campania, ha scelto due eletti in Piemonte e poi ha ritenuto di non mantenere impegni assunti e negare ogni spiegazione. Tutto questo apre una profonda riflessione”, conclude Grimaldi.

Governo, nominati i sottosegretari e viceministri: 3 sono campani

continua a leggere su Teleclubitalia.it