Bari. È morto folgorato all’interno della sua abitazione, mentre si asciugava i capelli con il phon. La vittima si chiamava Leonardo Schingaro, 31enne, titolare di Spedisc Store, un negozio di spedizioni e trasporti su strada con sede in viale Unità d’Italia. 

Si asciuga i capelli in bagno e muore folgorato: Leonardo aveva 31 anni

I fatti nel quartiere Japigia, a Bari. Leonardo aveva appena disputato una partita di calcetto, era rientrato a casa – un appartamento di via La Pira – e dopo aver fatto la doccia è rimasto folgorato da una micidiale scarica elettrica mentre si stava asciugando i capelli in bagno.

È morto all’istante. Quando i soccorritori sono arrivati sul posto, per il 31enne, purtroppo, non c’è stato nulla da fare. È stato il padre, dopo aver sfondato la porta del bagno, a trovare il figlio riverso sul pavimento e il phon accanto a lui. Subito è partita la chiamata al 118, ma quando i sanitari sono arrivati nell’abitazione in cui è avvenuta la tragedia, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del ragazzo.

Sul caso indagano i Carabinieri che ora dovranno accertare se gli impianti della casa siano stati realizzati a norma e capire cosa abbia originato la terribile scossa. A provocare la morte del 31enne, secondo una prima ricostruzione dei fatti, sarebbe stato “un arresto cardiocircolatorio conseguente la folgorazione” causata dal phon che stava utilizzando.

continua a leggere su Teleclubitalia.it