“Ho commesso un gesto inqualificabile. Ricopro una carica importante e quindi pubblicamente chiedo a scusa tutti”. Così il Presidente Raffaele Niutta, presidente dell’Afragolese, intervenuto ieri sera, 16 novembre, nel corso della trasmissione “Cuore Giallo Blu”, in onda su Tele Club Italia, condotto da Gaetano Pragliola e Teresa Frascogna.

Schiaffo a Cerone, Niutta (Afragolese) a Tele Club Italia: “Sono mortificato, non mi do pace”

Il Patron dell’Afragolese ha raccontato cosa è successo in campo la scorsa domenica durante il derby tra la squadra della città di Afragola e il Giugliano Calcio. 

“Ho visto il secondo tempo dietro la porta della squadra avversaria. Quella con il Giugliano Calcio era una partita tranquilla, chiaramente gli animi erano agitati: c’era già stata l’espulsione di Liccardi, ma in campo succede di tutto. Nel finale di partita ho visto che si stava creando una colluttazione, a quel punto sono entrato in campo. Non dovevo starci, ma sono intervenuto per dividere e mandare via i miei calciatori. Poi è arrivato Cerone, ci siamo strattonati e dopo gli ho dato uno schiaffo“, spiega Niutta a Cuore Giallo Blu.

Il Presidente dell’Afragolese ha poi nuovamente chiesto perdono ai tifosi, a Cerone e alla squadra avversaria. “Ho chiamato ad Alfonso Mazzamauro, presidente del Giugliano Calcio, il direttore generale, Ciro Sarno, e a Federico Cerone per chiedere loro scusa. Sono mortificato, è stato un atto istintivo per il quale non mi do pace. Non posso tornare indietro, mi assumo tutte le responsabilità del caso. La mia stima per il Giugliano Calcio non cambia, mi sento amico di questa squadra”, ha concluso Niotta.

Recupera la puntata qui

Giugliano Calcio: “Cerone non ha mai afferrato Niutta per la cravatta”

Poco fa il Giugliano Calcio ha inviato una nota –  finora la squadra non era mai intervenuta pubblicamente sulla vicenda –  nella quale prende le distanze da alcune dichiarazioni che sono state riportate da un quotidiano.

ll Giugliano Calcio 1928 intende dissociarsi da alcune parole, totalmente mendaci, dell’articolo inerente l’intervista al presidente dell’Afragolse 1944 Raffaele Niutta, pubblicato nell’edizione cartacea odierna della testata giornalista Cronache di Napoli. Come si evince facilmente infatti dalle immagini diramate in questi giorni da molteplici testate televisive/giornalistiche, il nostro calciatore Federico Cerone, non ha mai “afferrato per la cravatta”, come viene riportato nel testo, il suddetto presidente”, fa sapere il Giugliano Calcio.

“Così, sempre come si evince dalle immagini, il nostro calciatore Federico Cerone non ha avuto alcun comportamento maldestro che “avrebbe innescato la ingiustificata e ingiustificabile reazione”, sempre come riportato nel testo dell’edizione odierna della testata sopracitata. Tale precisazione è dovuta da questa società, finora rimasta in silenzio per coerenza, correttezza e onestà intellettuale. Un club, il nostro, che basa le sue fondamenta sull’educazione, il rispetto e la lealtà e che non intende in nessun modo che venga lesa con ipotetici episodi sgradevoli e privi di alcun fondamento l’immagine della proprietà e dei suoi tesserati”, aggiunge la società.

continua a leggere su Teleclubitalia.it