Sedici anni e già armi in pugno, puntate contro i dipendenti di una pompa di benzina. Accade a Sant’Antimo, in via Appia. A documentare la rapina le immagini di videosorveglianza installate all’esterno del distributore di carburanti preso di mira dai baby-rapinatori.

Sant’Antimo, 16enni armati di pistola e fucile rapinano distributore di carburanti: arrestati

Gli occhi elettronici riprendono i due minorenni in sella ad uno scooter insieme ad un complice di 19 anni. Sono armati e incappucciati. L’azione è fulminea: uno dei due imbraccia un fucile e lo punta contro un dipendente della pompa di benzina; l’altro, invece, minaccia lo stesso dipendente con una pistola e gli sottrae dalle mani diverse banconote. Il tutto dura pochi instanti, con i tre che si danno alla fuga con il bottino.

I carabinieri della tenenza di Sant’Antimo e quelli della sezione radiomobile di Giugliano in Campania, dopo aver ricevuto una segnalazione, si mettono sulle tracce dei rapinatori. Li individuano in un edificio abbandonato poco lontano. Circondano la struttura e poi fanno irruzione.

I rapinatori si accorgono dei militari quando è ormai troppo tardi. Dopo una breve ma violenta reazione, si arrendono e vengono arrestati. Sequestrate le armi utilizzate per la rapina, una pistola e un fucile repliche senza tappo rosso. Recuperata anche la refurtiva, nascosta addosso ad uno dei minori e gli scooter utilizzati per il raid. Il 19enne verrà portato al carcere di Poggioreale, i due minori al centro di prima accoglienza dei Colli Aminei. Dovranno rispondere di rapina aggravata.

continua a leggere su Teleclubitalia.it
resta sempre aggiornato con il nostro canale WhatsApp
Banner tv77 Finearticolo