santa maria capua vetere morto carlo palma cardito

È morto mentre inseguiva un 17enne di origine rom che aveva scippato una ragazza appena scesa dal treno. È la tragedia Carlo Palma, 62enne di Cardito, dipendente delle Ferrovie dello Stato con la mansione di effettuare sopralluoghi nelle stazioni ferroviarie per verificare lo stato dei luoghi o eventuali danni. I fatti sono accaduti nella serata di ieri nella stazione di Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta.

Santa Maria Capua Vetere, ferroviere morto dopo malore

La scippo del cellulare è avvenuto proprio davanti ai suoi occhi. L’uomo nel tentativo di acciuffare il minorenne è stato colto da un malore improvviso che lo ha stroncato sul colpo nonostante i tentativi di soccorso dei presenti. Il 17enne è stato poi bloccato da alcuni passeggeri e consegnato agli agenti del commissariato di Santa Maria Capua Vetere.

Il cordoglio

Carlo Palma era un iscritto al FIT CISL di Caserta e questo è il ricordo dei colleghi del sindacato: “E’ sempre stata una persona eccezionale, sempre vicino ai colleghi in ogni momento di difficoltà. E’ sempre stato pronto ad aiutare il prossimo, un lavoratore e ferroviere con una umanità incommensurabile. La Fit Cisl è vicina alla famiglia”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it