Sgominata la banda di rapinatori che avevano seminato il panico ad Afragola, in provincia di Napoli, colpendo soprattutto tabaccherie della città. In manette sono finiti sei soggetti, che dovranno rispondere di rapine aggravate e detenzione e porto abusivo di armi.

Rapine nelle tabaccherie ad Afragola: sgominata banda di criminali

Le indagini, dirette dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord e svolte dalla Sezione Operativa della Compagnia Carabinieri di Casoria, sono state avviate in seguito a tre violenti raid. 

Gli eventi, verificatisi rispettivamente il 07, il 15 e il 28 settembre, hanno visto protagonista sempre lo stesso gruppo di rapinatori, i quali, armati di pistola e fucile e con volti travisati, sotto la minaccia delle armi, si sono scagliati con violenza contro i proprietari degli esercizi commerciali, in alcune occasioni colpendoli a più riprese con calci e pugni e asportando denaro contante presente nelle casse.

Le indagini hanno consentito di risalire all’identità dei criminali, accertando quindi l’esistenza di una vera e propria organizzazione dedita a rapine a mano armata.

Trovati abiti e armi dei malviventi

Fondamentale è risultata l’attività investigativa condotta subito dopo l’ultimo colpo messo a segno lo scorso 28 settembre, a seguito del quale sono stati rinvenuti nel corso di perquisizioni gli abiti, le armi e i passamontagna utilizzati dai malviventi che li avevano nascosti nelle aree comuni di una palazzina in cui abitano alcuni degli indagati.

Durante gli arresti, i Carabinieri hanno trovato e sequestrato  indumenti e scarpe, ritenuti elementi utili agli ulteriori sviluppi delle indagini. Gli arrestati, al termine delle formalità di rito, sono stati tradotti presso il carcere di Napoli Poggioreale, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa dell’udienza di convalida del fermo.

continua a leggere su Teleclubitalia.it