rapina sequestro villaricca arresti domiciliari

Estorsione e pestaggio, lasciano il carcere i 3 indagati. Erano stati tratti in arresto lo scorso 5 novembre dai carabinieri della stazione di Gricignano d’Aversa per i reati di lesioni aggravate, sequestro di persona, rapina commessa con armi nei confronti di persona posta in stato d’incapacità di volere o di agire e tentativo di estorsione, Vincenzo Basile di San Cipriano D’Aversa, Michele D’Anania di Villaricca e Mircea Augustin Radulesc nato in Romania ma residente a Giugliano.

Oggi, il tribunale del riesame di Napoli ha concesso gli arresti domiciliari ai tre indagati, accogliendo le richieste degli avvocati Carolina Mannato, Luigi Poziello, Raffaele Mascia e Francesco Picca.

I fatti

I 3 aveva pestato, derubato e minacciato un amministratore di società autonoleggio con sede a Monaco di Baviera, origine calabrese ma residente in Lombardia. Dopo un incontro a Villaricca lo aveva rapinato di un Rolex di 18mila euro, tracolla Louis Vuitton di 1500 euro, 700 euro in contanti e Iphone.

Inoltre era stato minacciato un un capannone nella campagne di Villaricca: “Ci devi dare 10 auto a noleggio gratis altrimenti ti uccidiamo”. Picchiato e minacciato con una pistola. Poi riaccompagnato alla stazione: “Ora torna a Milano”. Lui però è andato in un hotel di Gricignano di Aversa e si è recato in caserma per denunciare tutto.

continua a leggere su Teleclubitalia.it