Nuovo raid intimidatorio nell’area a Nord di Napoli. Stavolta ad Acerra, dove un’agenzia immobiliare ha preso fuoco dopo una terribile esplosione. A darne notizia è Il Mattino.

Raid ad Acerra, agenzia immobiliare distrutta dalle fiamme. Danneggiato un altro negozio

E’ accaduto nella notte tra giovedì e venerdì, in via Diaz. La deflagrazione, innescata da una tanica di benzina, ha fatto crollare una parete del negozio mentre le fiamme, espandendosi, hanno danneggiato una camiceria che si trova accanto.

L’esplosione ha seminato il panico tra gli abitanti del condominio in cui si trovano i due esercizi commerciali. Per un attimo si è temuto il peggio, e cioè che anche gli appartamenti sovrastanti potessero essere coinvolti.

Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco, che hanno provveduto a spegnere l’incendio. Sull’attentato indagano i Carabinieri: i militari hanno appurato l’origine dolosa del rogo, hanno ascoltato i titolari delle attività commerciali e acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza installate all’esterno dei negozi.

Il filmato

C’è un filmato, in particolare, al vaglio degli inquirenti. Dal video si vede chiaramente i malviventi raggiungere la porta d’ingresso dell’agenzia immobiliare. Gli occhi metallici catturano un dettaglio che per gli investigatori non è affatto trascurabile: i malfattori fanno filtrare, attraverso l’uscio, una notevole quantità di benzina che rapidamente raggiunge gli interni.

Ad un certo punto, i malviventi si allontanano da via Diaz per poi ritornarvi in un secondo momento. Una volta davanti all’esercizio commerciale, i criminali gli danno fuoco con un innesco. Nel giro di pochi secondi le fiamme si propagano velocemente fino ad inghiottire l’intero negozio.

Al momento i Carabinieri non escludono alcuna pista. Tuttavia, quella più accreditata sembra essere quella del racket della camorra. Il timore è che il clan della zona stia di nuovo rialzando la testa.

continua a leggere su Teleclubitalia.it