Proseguono senza sosta i controlli dei carabinieri della compagnia di Giugliano in Campania nella cosiddetta “Terra dei Fuochi”. I Carabinieri della Stazione di Qualiano hanno arrestato per combustione illecita di rifiuti una cittadina di origini serbe residente a Qualiano nel campo rom denominato “Costagliola”.

Qualiano, appicca un incendio di rifiuti nel campo rom: arrestata una donna

I carabinieri – impegnati in un servizio perlustrativo – hanno visto in lontananza una colonna di fumo provenire dal campo nomadi. La nube nera era visibile da chilometri di distanza ed è stato semplice per i militari raggiungere il punto in cui si era sviluppato il rogo. Sono intervenuti ed hanno sorpreso la donna ancora impegnata ad “alimentare” il fuoco con pezzi di arredamento e diverso materiale di plastica.

Leggi anche >> Blitz al Campo Rom sulla circumvallazione: 2 denunce, 8 auto sequestrate

I carabinieri hanno accertato che la donna avesse appiccato l’incendio utilizzando come innesco un blocco di schiuma espansa – quest’ultimo considerato rifiuto speciale pericoloso. Le fiamme sono state domate dai Vigili del Fuochi allertati dal 112. L’arrestata è stata tradotta al carcere in attesa di giudizio.

continua a leggere su Teleclubitalia.it