De Luca si pronuncia in merito alle restrizioni adottate in Campania per limitare i contagi Covid. “Totale irresponsabilità: inevitabili ulteriori misure nei prossimi giorni per il contenimento dei contagi” afferma il Presidente.

Campania, De Luca: “Inevitabili nuove restrizioni”

Il Presidente Vincenzo De Luca si è espresso in merito alle misure restrittive in via di applicazione in Campania nei prossimi giorni, citando anche un episodio accaduto in provincia di Napoli.

Ecco la sua dichiarazione: “E’ un esempio di totale irresponsabilità quanto è accaduto a Palma Campania il 15 e il 18 dicembre scorso: centinaia di ragazzi assembrati per alcune feste, anche in piazza, senza alcun rispetto delle regole di prevenzione anti Covid. I risultati sono stati un picco di contagi, l’aumento del numero dei positivi anche nella popolazione non scolastica, la decisione della Dad per numerose classi da parte dei dirigenti scolastici. Questo è l’esempio di quello che succede a causa dell’assoluta mancanza di senso civico e di rispetto per sé e per gli altri. Sono queste le situazioni diffuse sul territorio regionale che ci obbligano ad emanare ordinanze restrittive. Sono queste le situazioni che rendono inevitabili ulteriori misure nei prossimi giorni per il contenimento dei contagi“.

Stretta di Natale in Campania

Da oggi partono le nuove restrizioni in Campania. Per Natale e Capodanno saranno vietati gli aperitivi all’aperto e l’asporto di cibi e bevande.

Stop alla vendita di bevande nei contenitori rigidi la Vigilia di Natale, il 24 dicembre, e l’ultimo dell’anno, il 31 dicembre.

In tutta la regione, ci sarà anche l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto, in particolari zone a rischio assembramento, come il lungomare e le piazze del centro storico.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it