omicidio modena morta Gabriela Trandafir renata

Duplice femminicidio a Cavazzona, in provincia di Modena. I corpi di madre e figlia sono stati ritrovati senza vita in un’abitazione in via Cassola di Sotto. Si tratta di Gabriela Trandafir, 47 anni di origine romena e della figlia Renata di 22.

Modena, madre e figlia uccise a colpi d’arma da fuoco

A trovare i corpi, ormai privi di vita, sono stati i Carabinieri entrati nella villetta intorno alle ore 12 di oggi, lunedì 13 giugno. I sanitari giunti sul posto sono hanno potuti fare altro che constatarne il decesso.

Mamma e figlia sono state uccise a colpi d’arma da fuoco. I militari dell’arma hanno già fermato il presunto assassino. Si tratta di Salvatore Montefusco, imprenditore edile di 69 anni, marito e padre della giovane. L’uomo ora è in stato di fermo in caserma. Oggi era attesa la sentenza di separazione.

 Il movente dell’omicidio

Secondo una primissima ricostruzione, la coppia si stava separando. Oggi, infatti, ci sarebbe dovuta essere la sentenza di separazione della coppia. A raccontarlo è la stessa amica con cui ieri era andata a Cattolica. “Gabriella era terrorizzata. Diceva che lui era capace di tutto”. Il movente su cui stanno lavorando i carabinieri sarebbe quindi quello della crisi coniugale. A dare l’allarme, oltre all’uomo fermato poi in caserma, anche alcuni vicini, che potrebbero aver udito gli spari.

continua a leggere su Teleclubitalia.it