marechiaro scoglione lido abusivo

Si era appropriato della banchina dello “Scoglione” a Marechiaro per allestire un lido abusivo. Ieri mattina gli agenti del Commissariato Posillipo, i militari dell’arma dei carabinieri e personale della Guardia costiera di Napoli hanno denunciato un 70enne del posto che aveva messo su un piccolo stabilimanento non autorizzato in uno dei luoghi più suggestivi di Napoli.

Napoli, si appropria dello “Scoglione” per farci un lido abusivo: denunciato

Le forze dell’ordine hanno effettuato un controllo presso una banchina demaniale in località “Scoglione Marechiaro”, dove hanno trovato un uomo che aveva posizionato abusivamente numerose suppellettili e attrezzature balneari. L’uomo, un 70enne napoletano, aveva allestito un’area di 54 mq circa con 28 sedie a sdraio, 59 lettini in plastica, 4 frigo e 2 banchetti in legno.

Chiunque venisse anche solo a fare un tuffo aveva difficoltà a destreggiarsi tra gli spazi occupati dal concessionario “fuorilegge”. Chi arrivava poteva prendere in affitto dall’abusivo sdraio e lettini. Per questo l’uomo è stato denunciato per arbitraria occupazione di spazio del demanio marittimo secondo quanto previsto dal Codice della Navigazione mentre il materiale è stato sottoposto a sequestro.

Blitz a Bacoli

Operazione anti-abusivismo anche a Bacoli, in zona via Miliscola. A finire nei guai i titolari di due stabilimenti balneari. Nel corso dei controlli, sulle aree del demanio marittimo prossime all’arenile, i militari dell’Arma hanno scoperto un piano di cemento e una porzione di un fabbricato destinato a ristorante completamente abusivi. E ancora alcune strutture di legno, pergolati, tendostrutture e un pontile di legno realizzati senza concessione. Tutto è stato sequestrato.

continua a leggere su Teleclubitalia.it