Aggredita e minacciata l’assessora alle Politiche Giovanili del Comune di Napoli Chiara Marciani. L’assessora – nell’ambito di una serie di sopralluoghi avviata per conoscere i poli presenti sul territorio – stava visitando insieme al suo staff un centro giovanile ai Ventaglieri, nella zona di Montesanto, centro storico. Una volta arrivata sul posto non avrebbe trovato referenti del centro, ma solo un gruppo di persone che stava raccogliendo beni di prima necessità per i profughi ucraini.

L’assessora, pur elogiando il lavoro che si stava facendo, ha chiesto – secondo quanto da lei stessa riferito – chiarimenti sul tipo di attività che si fanno nel centro per i giovani e quando le è stato spiegato che le attività principali erano relative al doposcuola, un membro dello staff ha  fatto notare che nel centro mancavano i tavoli, dove i ragazzi dovrebbero studiare e fare i compiti.

A quel punto, sarebbe scattata l‘aggressione. L’assessora è stata bersagliata da lanci di sedie ed è stata fatto oggetto di minacce da parte di un uomo che era nel centro. Fortunatamente, sia Marciani che le altre persone che erano con lei, tutte donne, sono riuscite a scansarsi per tempo, evitando di essere colpite dalle sedie. L’assessora ha, però, prontamente denunciato quanto accaduto.

“Devo dire che stanotte non ho dormito – ha racconta Marciani all’ANSA – tanto spavento e anche stupore perché non ci saremmo mai aspettate un’aggressione simile in un luogo che, per le sue funzioni, dovrebbe essere accogliente”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it