Nella serata di ieri 23 dicembre a Napoli un agente del Commissariato Posillipo via Michelangelo  quando ha notato un uomo che attraverso un tubo in gomma stava asportando carburante da un’automobile in sosta. Accortosi del poliziotto in arrivo, il malvivente ha tentato la fuga cercando di far perdere le proprie tracce ma è stato bloccato poco dopo dall’agente che lo aveva notato pochi minuti prima. Una volta fermato e bloccato, l’agente del commissariato posillipino insieme ad altri colleghi giunti sul posto hanno controllato l’auto con la quale l’uomo ha cercato di fuggire: al suo interno hanno trovato un motore di un veicolo, diversi arnesi atti allo scasso, 4 bottiglie, una tanica e un secchio che contenevano carburante.

L’autore del furto è Giovanni Ramaglia, 37enne napoletano con precedenti di polizia

Dopo le verifiche alla vettura, gli agenti hanno potuto arrestare l’uomo che aveva tentato di rubare carburante. A questo punto resta da capire se il 37enne Giovanni Ramaglia (sono queste le sue generalità) abbia rubato altro carburante da altre automobili in sosta. Una cosa è sicura. Non si vedevano in giro da tanto tempo i ladri di carburante, la cui attività era del tutto scomparsa per via delle modifiche apportate ai serbatoi delle automobili negli ultimi decenni. Sicuramente il periodo natalizio ha favorito il ritorno di un’attività che, come ribadito poco fa, sembrava del tutto sparita dai radar della microdelinquenza.

continua a leggere su Teleclubitalia.it