Da oggi, 24 novembre, i cittadini di Napoli potranno richiedere il bonus spesa al Comune. La misura è stata approvata in giunta, su proposta dell’assessore alle politiche sociali, Luca Trapanese, una delibera che stanzia un importo di 3.500.000 euro. 

Per richiede l’agevolazione basta collegarsi sul sito istituzione del comune (https://www.comune.napoli.it/buonispesa), l’ammontare del contributo varierà in base alla composizione del nucleo familiare (rilevato esclusivamente dall’anagrafe comunale) da un minimo di € 100,00 a un massimo di € 200,00 per ogni famiglia. 

Dove si può spendere il bonus spesa

Il contributo potrà essere utilizzato negli esercizi commerciali convenzionati con il Comune di Napoli, il cui elenco verrà pubblico sul sito internet dell’Ente, diviso per Municipalità. 

Il bonus spesa 2021 può essere spesso entro il 31 dicembre 2021 e solo per i seguenti prodotti: 

  • Prodotti non elaborati di base, prediligendo prodotti campani;
  • Salute e cura della persona ad esclusione di quelli di bellezza;
  • Pulizia e cura della casa;
  • Prodotti per la cura di bambini e neonati.

Non è assolutamente spendibile per: 

  • alcolici (vino, birra e super alcolici vari);
  • arredi e corredi per la casa (es. stoviglie etc.).

Chi può richiederlo e chi no

Possono avere accesso al beneficio i cittadini residenti nel territorio del Comune di Napoli, anche titolari di residenza di prossimità, richiedenti asilo o cittadini stranieri con status equiparabile che, alla data di pubblicazione della presente delibera, non abbiano reddito o l’abbiano perso per effetto dei provvedimenti restrittivi dettati per il contenimento dell’emergenza sanitaria e che non abbiano accesso ad ammortizzatori sociali.

Sono esclusi dalla misura economica coloro che risultano percettori alla data della domanda del reddito di cittadinanza. Ma anche i nuclei familiari i quali abbiano una prestazione di lavoro dipendente o di lavoro autonomo, anche se in cassa integrazione.

Escluse anche le famiglie che abbiano uno o più componente titolare di trattamento pensionistico quelle che hanno avuto diritto ad usufruire di ammortizzatori sociali, comunque definiti, in ragione dell’interruzione dell’attività. Non potranno richiedere il bonus spesa anche i nuclei familiari che abbiano utilizzato la somma destinata all’acquisto di beni non di prima necessità (ad esempio intere quote spese per bibite, gelati e/o prodotti similari).

La quantificazione degli importi 

Il bonus alimentare avrà una differenziazione di importo in base alla composizione del nucleo familiare, così come risultante dall’anagrafe comunale, e precisamente:

  •  € 100,00 nucleo familiare composto da 1 persona;
  • € 120,00 nucleo familiare composto da 2 persone;
  • € 150,00 nucleo familiare composto da 3, 4, 5 persone;
  •  € 200,00 nucleo familiare composto 6 persone e più

Modalità di erogazione

Il bonus alimentare verrà erogato cper i nuclei familiari in un‘unica soluzione o in due diverse tranche, una pari a € 100,00 e un‘altra pari al complemento al totale riconosciuto.

Come fare domanda ed entro quando

Le domande dovranno essere presentate dal 24/11/2021 alle ore 18:00 del 07/12/2021. Essa potrà essere presentata esclusivamente, utilizzando SPID, CIE e CNS, compilando il modulo online sul sito https://buonispesa.comune.napoli.it e si baserà su un’autocertificazione dei requisiti. Il Comune considera prioritari il numero di componenti del nucleo familiare e l’ordine cronologico di arrivo delle domande.

continua a leggere su Teleclubitalia.it