Solo in palestra, nudo e sporco dei suoi stessi escrementi. In queste condizioni lo hanno trovato i genitori di Antonio (nome di fantasia), all’istituto comprensivo 5° Karol Wojtyla di Castellammare di Stabia, accorsi a scuola dopo aver ricevuto una telefonata da un’operatrice della cooperativa.

“Mio figlio autistico rinchiuso in palestra della scuola con i suo escrementi”: denuncia choc di una mamma

Antonio ha 14 anni ed è affetto da disturbo dello spettro autistico e disabilità intellettiva. Secondo i genitori il ragazzino sarebbe  in grado di farsi capire e di provvedere autonomamente ai propri bisogni, ma necessità comunque di assistenza.

La vicenda risale al 30 settembre. I genitori del 14enne ricevono due telefonate in mattinata. La prima da parte di una operatrice della cooperativa che accompagna il ragazzo nel tragitto dall’istituto a casa, la quale li informa che il loro figlio “è tutto sporco” e che devono andare a scuola.

Poco dopo ricevono una seconda chiamata, questa volta da parte della segreteria del comprensivo di via Traversa Tavernola che chiede loro di raggiungere l’istituto perché “è successa una cosa al bambino”. Senza specificare, però, cosa sia accaduto all’adolescente.

Quando i genitori arrivano a scuola trovano il giovane solo in palestra, nudo e sporco. Il padre cerca di pulirlo alla meglio, per la rabbia scaraventa una sedia contro il muro. La madre, invece, riprende col telefonino i vestiti e le scarpe lasciati a terra, gli escrementi e gli avanzi della merenda, poi urla verso gli insegnanti e il dirigente scolastico. Sul posto intervengono anche i Carabinieri che riportano la situazione alla calma.

L’inchiesta

Sulla vicenda è stata aperta un’inchiesta dalla Procura di Torre Annunziata. I genitori denunciano che il ragazzino, solitamente in grado di provvedere autonomamente alla propria igiene personale, sarebbe stato lasciato a lungo in palestra.

Secondo la scuola è stato invece portato in palestra durante una crisi per evitare che potesse danneggiare le aule, vista la difficoltà di gestirlo, essendo alto 1.90 centimetri per 100 chilogrammi di peso.

 

 

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it