L’Anm ha indetto un concorso finalizzato all’assunzione di 12 macchinisti e 9 capistazione per la metropolitana Linea 6, la cui apertura è prevista entro quest’anno.

Metro Linea 6 Napoli, concorso per assumere macchinisti e capistazione

È possibile presentare domanda solo online, sul sito Anm, entro il 27 aprile prossimo. Sono previsti 6 mesi di prova. Gli stipendi di ingresso, andranno dai 1.550 euro circa netti al mese dei macchinisti (più le varie indennità, i festivi e i notturni) ai 1.800 euro al mese per i capistazione.

Sul sito dell’Anm saranno poi indicate le date del concorso, che sarà per titoli ed esami. Per i macchinisti con inquadramento al parametro 153 del CCNL Autoferrotranvieri, per i capistazione con parametro 193. Le assunzioni sono a tempo indeterminato.

Requisiti

Per la figura di macchinista, oltre ai requisiti di base, come la cittadinanza e l’assenza di condanne ostative, occorrerà anche il diploma superiore ( Liceo Scientifico, Geometra, Perito Elettrotecnico/Elettronico/Meccanico/Chimico/Informatico), la patente di guida di categoria B e almeno 12 mesi di esperienza in società di Trasporto Pubblico Locale (TPL) oppure in società di Trasporto Ferroviario. Oltre all’abilitazione dell’Ustif o quella per condurre i treni di altre ferrovie.

Leggi anche >> Concorso 1.000 allievi vice ispettori di polizia: come ed entro quando partecipare, requisiti

Per fare il capostazione bisognerà avere anche il certificato di idoneità rilasciato dall’USTIF ai sensi del D.M. 4 agosto 1998, n. 513 oppure Certificazione di “abilitazione alla gestione della circolazione” ottenuta per lo svolgimento della mansione di sicurezza di “Dirigente Movimento Locale, Dirigente Centrale Operativo” presso un Gestore di una rete ferroviaria.

Gli esami

Gli esami consisteranno in una prova scritta a carattere tecnico professionale ed in una prova orale, costituita da un colloquio individuale. Il punteggio minimo per superare il concorso è 18/30 alle prova scritta e 24/40 all’orale. Per partecipare bisogna effettuare il versamento della tassa pari a 10,00 euro (dieci/00 euro), non rimborsabili, intestato all’Anm.

continua a leggere su Teleclubitalia.it