Mascherine obbligatorie per il personale medico, sanitario e per i visitatori delle strutture ospedaliere e nelle Rsa. Questa la decisione del Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che stamane ha firmato un’apposita ordinanza.

Mascherina in Campania, arriva nuova ordinanza di De Luca

Il provvedimento enterà in vigore già da domani, 1 novembre. Non, invece, hanno l’obbligo di indossare il dispositivo di protezione delle vie respiratorie “i bambini di età inferiore ai sei anni, persone con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina, nonché le persone che devono comunicare con una persona con disabilità in modo da non poter fare uso del dispositivo”. L’uso della mascherina è raccomandato a tutti i cittadini all’interno dei mezzi di trasporto, locale e regionale.

Per i trasgressori è prevista una multa dai 500 ai 5000 euro. Se il fatto, si legge nell’ordinanza, è commesso da persona che esercita una professione o un’arte sanitaria la pena aumenta.  “La forte campagna di vaccinazione sviluppatasi grazie al senso di responsabilità dei cittadini – dichiara Vincenzo De Luca – ha contenuto enormemente la situazione epidemica. Ma il permanere di livelli di contagio non marginali obbliga alla prudenza, in modo particolare rispetto a pazienti e fasce deboli negli ospedali e nelle Rsa”.

“Auspichiamo – aggiunge il governatore campano – che il Governo decida anche l’obbligatorietà delle vaccinazioni per il personale medico e infermieristico. Sarebbe inaccettabile costringere pazienti magari allettati a farsi curare da personale non vaccinato. Sarebbe – questa si – una forma di violenza verso i più fragili“.

continua a leggere su Teleclubitalia.it
resta sempre aggiornato con il nostro canale WhatsApp