Marano. Un milione 150mila euro è la somma da introitare nel 2016 per il rilascio di permessi di costruire e dai proventi del condono edilizio. Tali entrate, inserite nel bilancio di previsione 2016, sono destinate per 670mila euro per la manutenzione straordinaria delle seguenti opere: manutenzione immobili comunali (105mila euro); messa in sicurezza costoni, viabilità cittadina e rete fognaria (200mila euro); manutenzione edifici scolastici (150mila euro); risanamento rete idrica comunale (110mila euro); manutenzione straordinaria pubblica illuminazione (105mila euro).

La restante disponibilità di 480mila euro è stata impegnata per finanziare interventi di manutenzione ordinaria alle strade, alle fogne, immobili scolastici, come consentito dal comma 737 della legge di stabilità di quest’anno, vale a dire che, per il 2016 e 2017, i proventi delle concessioni edilizie e delle sanzioni possano essere utilizzati per una quota pari al cento per cento per spese di manutenzione ordinaria del verde, delle strade e del patrimonio comunale e per spese di progettazione di opere pubbliche.

di Mimmo Rosiello

continua a leggere su Teleclubitalia.it