lite portici

Forse il tutto è nato per una banale precedenza che poi si è trasformata in una brutale aggressione. Come racconta Fanpage, i fatti sono accaduti nel pomeriggio di ieri a Corso Garibaldi a Portici.

Un giovane di 21 anni era in auto insieme al padre quando dinanzi a loro c’era un’auto che stava effettuando una manovra per entrare all’interno di un’officina. Alla guida della vettura c’era proprio il titolare dell’attività.

La brutale aggressione

La lite è nata proprio perchè, molto probabilmente, l’uomo avrebbe impiegato tempo nella manovra mancando la precedenza. A quel punto sarebbe nata la discussione fino ad arrivare alle mani.

Il 21enne, infatti, come hanno ricostruito i carabinieri della locale stazione, è sceso dall’auto con una spranga di ferro e ha colpito più alla testa il meccanico 53enne. Subito dopo la brutale aggressione è scappato via.

La sua fuga è stata breve: è stato identificato e rintracciato in poche ore e per lui sono scattate le manette; è stato portato in carcere in attesa del processo.

Il meccanico, intanto, è stato soccorso dai passanti e accompagnato all’Ospedale del Mare, dove i medici hanno disposto il ricovero; non risulta in pericolo di vita.

continua a leggere su Teleclubitalia.it