Lite condominiale a Casoria sfocia nel sangue, donna pestata da 4 giovanissimi

Lite condominiale sfocia nel sangue, 4 arresti da parte dei Carabinieri. I militari del Comando Compagnia Carabinieri di Casoria, coadiuvati dai militari della Stazione Carabinieri di Arpino, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Napoli Nord in Aversa, su richiesta di questa Procura della Repubblica, nei confronti di quattro persone di 27, 29, 21 e 22 anni – due delle quali già noti alle forte dell’ordine – ritenute gravemente indiziate, a vario titolo, di tentato omicidio, lesioni personali aggravate, violazione di domicilio e danneggiamento.

La vicenda ha avuto origine il 7 novembre, quando è giunta la segnalazione di una violenta lite condominiale tra gli inquilini dimoranti in un edificio di edilizia popolare sito alla via Giovanni Pascoli in Arpino di Casoria.

Tentato omicidio a Casoria

Secondo quanto raccolto nel corso dell’attività investigativa effettuata dai militari dell’Arma sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Napoli Nord in Aversa gli indagati – quattro fratelli si sarebbero resi protagonisti, per futili motivi, del tentato omicidio ai danni di una 61 enne.

I quattro indagati sono ritenuti gravemente indiziati, anche, dei reati di violazione di domicilio e danneggiamento vista che si sono introdotti nell’abitazione della vittima contra la sua volontà, per portare alle massime conseguenze la loro azione delittuosa. E’ emerso, altresì, che i quattro indagati, insieme ai loro genitori, avessero occupato abusivamente l‘immobile di proprietà del Comune di Casoria ove risiedevano, realizzandovi opere abusive in passato ed altre in via di realizzazione.

continua a leggere su Teleclubitalia.it