In un giorno l’acqua cambia colore. Succede alla foce del Lago Patria, nei pressi di Maria di Varcaturo. Ieri Marco e Raffaele, due giornalisti della redazione, hanno documentato la qualità delle acque trovando un mare cristallino. Famiglie felici che si godevano una salutare passeggiata in spiaggia ricca di iodio e vitamina D per i più piccoli. Insomma un piccolo paradiso.

Lago Patria, in un giorno l’acqua cambia colore

Oggi Raffaele è tornato sul posto alle prime luci dell’alba. Ha registrato una situazione completamente ribaltata. Lo scenario era da brividi: “Il mare era color verde petrolio e sembrava cosparso di una patina oleosa – ci ha raccontato -. Il canale della foce ieri sembrava una piscina oggi invece era molto più simile ad una fogna”.

Purtroppo non è la prima volta che il Lago Patria rovina il nostro litorale, nel Lago infatti aversano due canali “Vena” e “Amore” che molto spesso, troppo spesso, sversano nello specchio d’acqua di tutto. Acqua inquinata che poi va a finire attraverso il lago direttamente a mare. Di chi è la colpa? Soltanto un gioco di correnti oppure l’ennesimo sversamento illecito da parte di qualche imprenditore senza scrupoli?

Non è il primo caso in questi giorni, anzi. Poco più a nord, alla foce del canale Agnena di Mondragone, uno sversamento di liquami ha generato una marea nera che ha invaso le acque del litorale domizio. La foto immortalata dall’alto e pubblicata dalla pagina “Lo strano Oz” ha fatto il giro del web. Sul caso sono state avviate delle indagini.

continua a leggere su Teleclubitalia.it