giovanni federico morto incidente pompei

Si chiamava Giovanni Federico il 49enne di Pompei morto in un drammatico incidente avvenuto questa mattina in via Arpaia, nella periferia nord della città vesuviana. L’uomo viaggiava in sella a uno scooter ed era diretto a Scafati per recarsi presso l’azienda in cui lavora quando, in circostanze ancora da chiarire, si sarebbe schiantato contro un palo morendo sul colpo.

Da una prima ipotesi, pare che il centauro stesse sorpassando un camion della Nettezza Urbana: in fase di sorpasso, è venuto a contatto con l’automezzo perdendo il controllo del veicolo. Da qui l’impatto fatale contro un palo dell’illuminazione pubblica installato sul bordo della carreggiata.

La salma dell’uomo è stata posta al momento sotto sequestro e portata presso la camera mortuaria dell’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, in attesa che il magistrato decida se sottoporla o meno ad autopsia. Sul luogo della tragedia le forze dell’ordine per i rilievi.

Giovanni Federico era un grande appassionato di sport, come si può vedere anche sulla sua pagina Facebook. Tante le persone che gli volevano bene e che hanno lasciato un pensiero sul suo profilo social. «Solo chi ti ha conosciuto sa la bontà d’animo che ti differenziava dal marcio di questo mondo! – scrive una utente -. Tu che trasmettevi forza e voglia di fare, ci contagiavi con la tua irrefrenabile ironia! Tu con un cuore così grande quanto umile… Non allontanarti troppo… se non possiamo avere le tue braccia a sostenerci, da oggi lo faranno le tue ali. Ciao campione». Lascia la moglie, Antonella, e due figli, Brigida e Carlos.

continua a leggere su Teleclubitalia.it