È stato approvato ieri, all’unanimità, il nuovo decreto legge per frenare la risalita della curva dei contagi nel Paese. Tra le misure introdotte, c’è anche l’obbligo di vaccinazione per gli over 50. 

Entro il primo febbraio, infatti, chi ha più di 50 anni deve aderire alla campagna di vaccinazione perché dal 15 febbraio scatta l’obbligo di presentare il Super Green pass nei luoghi di lavoro. I lavoratori pubblici e privati con 50 anni di età dovranno fare almeno la prima dose.

Obbligo vaccinale senza limite di età invece per tutto il personale, docente e non docente, dell’Università, della sanità e del comparto sicurezza. Per accedere a tutti i pubblici uffici, le banche, le finanziarie, gli uffici postali sarà necessario avere almeno il Green Pass base, ossia quello che si ottiene con tampone negativo (rapido o molecolare).

Dal 20 gennaio anche per andare dal parrucchiere, dal barbiere, dall’estetista o in qualsiasi centro di servizi di cura alla persona sarà necessario esibire la certificazione verde (base).

Leggi anche >> Green pass base per parrucchieri, negozi e uffici pubblici: dove bisogna esibirlo

Multe e sanzioni

Multe salate e sanzioni amministrative per coloro che non osserveranno le nuove regole. Per tutti i lavoratori pubblici e privati che hanno più di 50 anni e che non rispettano la normativa scatta la sospensione dalle funzioni e dallo stipendio dopo cinque giorni di assenza, ma non sono previste conseguenze disciplinari. Chi viene trovato senza green pass rischia la multa da 600 euro a 1500 euro

All’interno delle aziende pubbliche e private chi non fa rispettare l’obbligo di green pass rischia la multa da 400 a 1000 euroI cittadini che non esibiscono il green pass base o rafforzato e i negozianti che non lo richiedono rischiano la multa da 400 a 1000 euroInoltre, dopo tre sanzioni in tre giorni diversi i titolari di attività commerciali rischiano la chiusura del locale per dieci giorniCento euro è la sanzione amministrativa per chi ha più di 50 anni e non osserva l’obbligo di vaccino.

continua a leggere su Teleclubitalia.it