Cresce l’attesa per il derby dell’area nord di Napoli tra Afragola e Giugliano. La capolista cerca la nona vittoria consecutiva in campionato contro la formazione rossoblu, attualmente terza in classifica a 5 punti di distanza. I tigrotti, guidati da mister Ferraro, cercheranno quindi di mettere ancora più a distanza una della principali rivali nel girone G, nel match di domenica alle 14.30 allo stadio Papa di Cardito.

Grande attesa per il derby Afragolese -Giugliano: biglietti in vendita

Sfida ad alta quota dunque nel derby, con i gialloblu che ritrovano anche diversi ex protagonisti della promozione in Serie D: Caso Naturale, Liccardo, Di Girolamo, Micillo, Tarascio. Per la partita e’ attesa una grande cornice di pubblico, con due tifoserie tra cui da sempre ci sarebbe molta stima e rispetto anche se dalle autorità saranno comunque presi tutti gli accorgimenti per garantire il rispetto dell’ordine pubblico. Da oggi sono in vendita i biglietti per accedere allo stadio: 265 quelli messi a disposizione per i tifosi giuglianesi nel settore ospiti.

I tagliandi per la gara Afragolese – Giugliano, saranno disponibili in prevendita al prezzo di Euro 10 (+ costo prevendita), presso la segreteria dello stadio “Vittorio Papa” di Cardito nei seguenti giorni:
– da Mercoledì 10 a Sabato 13 Novembre, dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore ore 14:00 alle ore 19:00
– Domenica 14 Novembre, presso il botteghino dello stadio “Vittorio Papa” di Cardito sito in via Bonavolontà dalle ore 10:00 alle ore 13:00. Al momento, salvo divrsa comunicazione, non è possibile quindi acquistarli presso le ricevitorie.

Mazzamauro: “Momento magico per il Giugliano”

Il Giugliano arriva da un momento magico, solo vittorie nelle prime 8, e non vuole fermarsi. “Auspico che sia una bella giornata di sport. – dice il patron Alfonso Mazzamauro in un’intervista al quotidiano Il Mattino – Non mi aspettavo numeri del genere ma ero certo che avremmo fatto bene. sottolinea il massimo dirigente gialloblu – La cosa che più conforta, al di là della classifica, è la compattezza dello spogliatoio. È una cosa di cui vado fiero e di cui dò merito al tecnico Ferraro, un allenatore capace, umile, perfetto nella gestione del gruppo. I nostri sostenitori erano reduci da qualche delusione ed era logico che, almeno inizialmente, ci fosse quel pizzico di diffidenza nei confronti della nuova società. Il rapporto sta crescendo con il passare delle settimane, anche come presenze allo stadio. C’è un buon rapporto con l’amministrazione comunale. La città ha risposto bene – conclude Mazzamauro – e anche l’imprenditoria locale sta facendo la sua parte”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it