A tradirlo è stato un forte odore sospetto. Quando i militari della stazione di Varcaturo hanno perquisito il veicolo di un 46enne di Giugliano, hanno capito di che cosa si trattava: marijuana. Settantasette grammi di pura erba divisi in 16 dosi. Per Claudio Capriello, già noto alle forze dell’ordine, è scattato l’arresto per detenzione di droga a fini di spaccio.

Giugliano, odore sospetto dall’auto: arrestato dopo perquisizione

La scoperta e il conseguente arresto sono avvenuti dopo che gli uomini dell’Arma hanno eseguito un controllo alla circolazione sulla fascia costiera giuglianese. Dopo aver fermato l’auto del 46enne, si sono accorti che dal veicolo proveniva il tipico odore pungente dello stupefacente. Oltre alla marijuana, i Carabinieri hanno anche trovato 255 euro in contanti ritenuti provento illecito.

La perquisizione è stata poi estesa anche all’abitazione di Capriello. In casa sono stati trovati 121 grammi di marijuana, 1 panetto di hashish e 5 stecchette della stessa sostanza. L’uomo è stato portato in carcere, in attesa di raccontare ai giudici la sua versione dei fatti.

continua a leggere su Teleclubitalia.it