maisto

“Rinuncerò all’indennità da sindaco nel caso in cui dovessi essere eletto”. Giuseppe Pietro Maisto, ufficialmente candidato sindaco di centrodestra da ieri sera, ha dichiarato a Campania Oggi, in onda su Teleclubitalia, che è pronto a rinunciare allo stipendio da primo cittadino.

Nella serata di ieri Lega, Udc e Fratelli d’Italia, hanno dato l’ok all’investitura di Maisto. Il candidato sindaco ha spiegato in diretta di essere stato il nome di sintesi dei tre partiti e che spera che anche Forza Italia possa alla fine far parte della coalizione. Maisto ha tenuto a ribadire di non essere stato lui a essersi proposto ma che invece è stato chiamato da una serie di esponenti politici locali che gli hanno chiesto la disponibilità. “mi hanno chiesto la disponibilità, l’ho data se sul tavolo provinciale Cesaro ha messo un paletto sulla mia persona non so il perché. Spero di aver modo di poter parlare anche con Cesaro per farmi dire il perché. “Cesaro ha preso posizioni diverse dalla coalizione. Al momento non mi è mai stato spiegato perché per loro non andavo bene”.

Il neo candidato ha spiegato di avere già otto liste a suo sostegno, oltre i partiti tradizionali ci sono diverse civiche tra cui quelle che fanno riferimento a Luigi Guarino. 

“Non sarò un burattino nelle mani di qualcun altro, devo essere libero nei miei pensieri” ha detto.

Sui 5 anni di amministrazione Poziello, il candidato di centrodestra ha detto: “Ho delle critiche da fare sulla gestione dei rifiuti ad esempio. E’ stata pessima. Avevano promesso di fare miracoli con Renzi e De Luca. Non c’è stato rilancio, non si è pensato all’occupazione. La nostra prospettiva è completamente diversa”.

https://www.facebook.com/193284628724/videos/1243811255959319

continua a leggere su Teleclubitalia.it
resta sempre aggiornato con il nostro canale WhatsApp