Enrico De Luca, detto Erri, è uno scrittore, giornalista, poeta e traduttore italiano. Autore di libri e poesie di successo, è ospite alla trasmissione Oggi è un altro giorno. Vediamo maggiori informazioni in merito alla sua vita privata e professionale.

Erri De Luca: chi è, età, biografia

Erri De Luca, all’anagrafe Enrico, è nato a Napoli il 20 maggio 1950, sotto il segno del Toro. Ha 71 anni e si è diplomato al liceo classico Umberto I nel capoluogo partenopeo. Successivamente, si trasferisce a Roma nel 1968 per aderire all’organizzazione di estrema sinistra Lotta Continua. Nel 1976, decide di abbandonare l’impegno politico e comincia a svolgere diversi lavori in Italia e all’estero: operaio, muratore, camionista e magazziniere sono alcuni di questi. Da autodidatta, studia diverse lingue, come il russo, lo yiddish, lo swahili e l’ebraico antico.

Erri De Luca: moglie, figli, dove vive

In merito alla sua vita privata, non risultano molte informazioni disponibili, segno che Erri preferisce mantenere riservatezza in merito alla tematica. Non è noto se abbia una moglie ma non ha figli. Ha svelato che una sua compagna una volta ha abortito a sua insaputa: “È una questione del corpo femminile, che appartiene esclusivamente alle donne, in cui gli uomini non dovrebbero mettere né becco né bocca. Il contributo maschile, come dicono a Napoli, si limita ad essere sangue in prestito”.

Lo scrittore vive nella campagna romana, a pochi chilometri dal Lago di Bracciano.

Erri De Luca: libri, poesie

Riguardo la sua carriera, Erri ha pubblicato il suo primo libro nel 1989, dal titolo Non ora, non qui. Nel frattempo, inizia una carriera come giornalista e con molti giornali come Avvenire, Il Corriere della Sera, Il manifesto e La Repubblica.

Nel 2003, è stato membro della giuria della 56esima edizione del Festival di Cannes. Con la nipote Aurora, ha portato a teatro lo spettacolo In viaggio con Aurora.

Come scrittor,e ha pubblicato quattro raccolte di poesie: Opera sull’acqua e altre poesie, nel 2002, Solo andata. Righe che fanno troppo spesso a capo, nel 2005, L’ospite incallito, nel 2008, Bizzarrie della provvidenza, nel 2014.

I suoi romanzi più famosi sono: Montedidio, In nome della madre, I pesci non chiudono gli occhi, Il giorno prima della felicità o, ancora, Il peso della farfalla.

Lo scrittore è noto anche per aver collaborato alla realizzazione di corti, documentari e film. Nel 2011, ha istituito la Fondazione Erri De Luca, con lo scopo della fondazione è di mischiare diversi strumenti comunicativi che appartengono a discipline artistiche differenti.

Erri De Luca: guerra Ucraina

In seguito all’inizio della guerra tra Russia e Ucraina, Erri De Luca è partito con un convoglio di beni umanitari diretto alla frontiera. A proposito dei profughi ha detto: “La loro condizione è una combinazione di grave bisogno e di dignità. Il mio ricordo torna ai campi profughi della Bosnia. Mi ritrovo di nuovo a fianco delle migliori persone del mio Paese. Ciò che stupisce sono i bambini, calmi ed invincibili. E il ponte di passaggio fra la Romania e l’Ucraina pieno di giocattoli. La guerra moderna è intimamente criminale, perché si svolge contro le popolazioni e le città”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it