Il patto tra Pd e M5s regge ad Arzano, Melito, Frattaminore e Volla ma fallisce ad Afragola, il Comune più grande tra le città chiamate al voto, dove il tutto si deciderà al ballottaggio tra Antonio Pannone (43%) e di Gennaro Giustino (36%).

Afragola e Melito al ballottaggio. Ad Arzano e Parete vittorie al primo turno

È ballottaggio anche a Melito tra Dominique Pellecchia 36% e Luciano Mottola 37%. Dunque tra 15 giorni la città sarà chiamata nuovamente al voto per decidere chi tra l’ex assessore dell’amministrazione Carpentieri e il sindaco uscente che ha sostituito il compianto Antonio Amente diventerà il sindaco della cittadina a nord di Napoli per i prossimi cinque anni.

Ad Arzano, Cinzia Aruta vince al primo turno con il 56.10% dei voti, sostenuta dal Partito Democratico, Movimento Cinque Stelle, Moderati e Le Nuove Generazioni. A Parete, nell’agro aversano, si riconferma Gino Pellegrino. Il primo cittadino ha raccolta 6109 voti vincendo al primo turno. Sarà quindi alla guida della città di Parete per altri 5 anni.

I sindaci già eletti nel napoletano

  • Agerola: Tommaso Naclerio.
  • Boscotrecase: Pietro Carotenuto.
  • Brusciano: Giacomo Romano.
  • Camposano: Francesco Barbato.
  • Castello di Cisterna: Aniello Rega.
  • Frattaminore: Francesco Bencivenga.
  • Gragnano: Aniello D’Auria.
  • Massa Lubrense: Gioacchino Madonna.
  • Piano di Sorrento: Salvatore Cappiello.
  • Serra Fontana: Irene Iacono.
  • San Sebastiano al Vesuvio: Giuseppe Panico.

I sindaci già eletti nel casertano

  • Casaluce: Francesco Luongo
  • Frignano: Lucio Santarpia
  • San Marcellino: Colombiano Anacleto
  • Sant’Arpino: Ernesto Di Mattia
  • Succivo: Salvatore Papa
  • Villa di Briano: Luigi Della Corte
  • Villa Literno: Valerio Di Fraia
continua a leggere su Teleclubitalia.it