Attesa per “Doc – Nelle tue mani 2”, in arrivo il prossimo giovedì 13 gennaio 2022. La fortunata serie tv, con protagonista il dottor Fanti interpretato da Luca Argentero, tratterà anche della tematica Covid. New entry nel cast: scopriamo cosa c’è da sapere sulla seconda stagione di Doc.

Doc – Nelle tue mani: cast, quando va in onda

La prima stagione della serie tv, andata in onda nella primavera 2020, in piena pandemia, e nell’ottobre dello stesso anno, ha avuto un enorme successo di pubblico, raggiungendo anche picchi di ascolto pari a 8,9 milioni di telespettatori e del 34% di share.

Con Luca Argentero, protagonista nei panni del dottori Fanti, torna anche il resto del cast per raccontare nuove storie e nuovi casi medici che serviranno anche da spunto per mostrare le vite private dei dottori. Ci saranno anche alcune new entry, presentate nel corso della conferenza stampa. Il cast sarà composto da Matilde Gioli, Pierpaolo Spollon, Alice Arcuri, Sara Lazzaro, Simona Tabasco, Alberto Malanchino, Beatrice Grannò, Marco Rossetti, Elisa Di Eusanio, Silvia Mazzieri, Giovanni Scifoni, Gaetano Bruno, Gianmarco Saurino e Giusy Buscemi.

La fiction andrà in onda per otto prime serate a partire da giovedì 13 gennaio 2022 su Rai1.

Doc – Nelle tue mani: anticipazioni

La nuova stagione inizia proprio nel reparto dell’ospedale dove Doc, ignaro come tutti, deve fronteggiare l’arrivo della pandemia, la prima nella storia di estensione globale, con Milano come epicentro mondiale. Lui e i suoi colleghi, come tutti i medici italiani, affronteranno l’emergenza Covid, con l’obiettivo di cercare di ritornare alla normalità dopo questa difficile fase.

La posta in gioco sarà l’intero reparto: il suo futuro infatti è minacciato e rischia di non esistere più. Dopo l’arresto di Marco Sardoni, infatti, il nuovo primario vuole trasformare il reparto di medicina interna in un presidio di vigilanza contro le future pandemie. Doc coglie le preoccupazioni del nuovo primario, ma cerca di mostrargli come la medicina che persegue, rischia di essere disumanizzante, mentre anche se con la paura del contagio, la relazione fra un medico e il suo paziente, resta cruciale. Per difendere il suo team e il suo metodo di lavoro, il dottor Andrea Fanti comprende che deve sottoporsi al percorso di test medici e psicologici che gli permettano di recuperare il suo vero ruolo: essere il primario.

Andrea dovrà fare i conti con la sua prefrontalità, la condizione frutto del suo incidente, che lo porta a dire tutto quello che gli passa per la testa, senza filtri: un lusso che non potrebbe più permettersi. Inoltre, dovrà anche fronteggiare il senso di colpa per qualcosa successo nel momento peggiore dell’emergenza e che tutti si sforzano di tenere nascosto, come un segreto inconfessabile e terribile. Doc, nella sua seconda stagione, è il primo ”medical” italiano a raccontare, con realismo e speranza, la nuova vita che ci aspetta dopo la pandemia.

Luca Argentero: “Abbiamo raccontato una grande storia”

“Anche questa volta abbiamo la sensazione di aver raccontato una grande storia. Forse quest’avventura ci ha addirittura reso delle persone migliori, a me questo personaggio ha dato molto”: queste sono state le parole del protagonista Luca Argentero, che interpreta Andrea Fanti, medico che perde la memoria in seguito a uno sparo e cerca di riappropriarsi della sua vita.

continua a leggere su Teleclubitalia.it