David Maria Sassoli è stato un giornalista professionista dal 1986 e vicedirettore del Tg1 Rai dal 2006 al 2009. Ha ricoperto il ruolo di vicepresidente del Parlamento europeo da luglio 2014 a maggio 2019 e successivamente Presidente del Parlamento Europeo.

E’ deceduto nelle prime ore dell’11 gennaio 2022 a Pordenone. Dal 26 dicembre, infatti, era ricoverato per una grave complicanza dovuta ad una disfunzione del sistema immunitario.

David Sassoli: chi era, età, giornalista, Parlamento europeo

David Maria Sassoli è nato a Firenze il 30 maggio 1956, sotto il segno dei Gemelli. Aveva 65 anni ed è stato giornalista professionista dal 1986 e vicedirettore del Tg1 Rai dal 2006 al 2009. Era un volto noto in Italia in quanto conduceva il Tg della rete ammiraglia della Rai. Era sposato con due figli.

Figlio di un giornalista, si era trasferito nella capitale, frequentando il liceo classico Virgilio e poi la facoltà di Scienze politiche La Sapienza di Roma. Non ha terminato gli studi universitari in quanto ha iniziato molto presto a svolgere l’attività di giornalista. Ha lavorato al quotidiano Il Tempo, all’agenzia di stampa Asca, nella redazione romana de Il Giorno, e poi è stato assunto in Rai nel 1992.

La carriera giornalistica si conclude nel 2009, quando Sassoli decide di dedicarsi esclusivamente alla Politica. Candidato come capolista del neonato partito democratico nella circoscrizione Italia centrale, viene eletto nel 2009 come parlamentare europeo per il Partito Democratico con oltre 400mila preferenze, ha svolto il ruolo di capo della delegazione Pd all’interno dell’Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici. Rieletto nel 2014, del 2014, è stato vicepresidente del Parlamento europeo da luglio 2014 a maggio 2019 e successivamente Presidente del Parlamento Europeo, ruolo che ha continuato a svolgere fino al decesso.

Durante la pandemia, Sassoli ha cercato di tenere sempre aperto e operativo il Parlamento europeo, adoperando dibattiti e votazioni a distanza, primo caso al mondo a farlo. Sassoli è stato il secondo presidente italiano del Parlamento europeo dopo Antonio Tajani da quando l’assemblea di Strasburgo è eletta a suffragio universale.

Davide Sassoli: causa morte

La notizia che Sassoli fosse in gravi condizioni è stata diffusa nella giornata di lunedì 10 gennaio: il presidente del Parlamento europeo era ricoverato dal 26 dicembre a seguito di una grave forma di disfunzione del sistema immunitario. Alle 1:15 di questa notte, a soli 65 anni, è venuto a mancare.

Era ricoverato in Italia, presso il centro oncologico di Aviano, in provincia di Pordenone, e a dare notizia della sua morte è stato lo storico portavoce da una vita, Roberto Cuillo.

continua a leggere su Teleclubitalia.it