Mancano ormai poche settimane e sarà definito ufficialmente il futuro del calcio a Giugliano. Ultimi interventi in corso per l’adeguamento dello stadio De Cristofaro e sul buon esito c’è fiducia come espresso anche nel recente incontro tra società sportiva, amministrazione comunale e tifosi.

Convenzione affidamento stadio “De Cristofaro”: tensioni in maggioranza

Entro il 10 giugno dovrà essere tutto pronto per l’iscrizione della squadra che affronterà la seconda stagione in Serie C. C’è poi un altro tassello fondamentale: la firma della convenzione per l’affidamento dell’impianto di Campopannone al club guidato dalla famiglia Mazzamauro.

La firma tra le parti dovrebbe arrivare a breve ed iniziano a trapelare le prime condizioni dell’accordo: la società dovrebbe versare un canone di mille euro al mese al Comune e le utenze dovrebbe essere a carico dell’ente comunale. Poi ci sono circa 100mila euro di spese per i sistemi di prefiltraggio che al momento sarebbero a carico della società, almeno come anticipo.

Elementi che a quanto pare non convincerebbe però diversi esponenti della politica giuglianese. Rumors dal palazzo di Corso Campano parlano anche di scontenti all’interno della maggioranza che sostiene il sindaco Pirozzi, in primis il Movimento 5 Stelle. I termini dell’accordo sarebbero ritenuti poco congrui, come un canone ritenuto troppo basso, e si chiederebbe di rivedere le condizioni per l’affidamento dello stadio.

Acque agitate quindi tra la politica locale anche per l’affidamento e la gestione dello stadio De Cristofaro, dove l’amministrazione comunale ha impiegato risorse importanti per i lavori in via di definizione. La minoranza potrebbe chiedere di portare il caso in consiglio comunale per una discussione aperta, ma sotto traccia sarebbe in corso già un acceso dibattito tra maggioranza e giunta.

continua a leggere su Teleclubitalia.it