Cesa. Si torna di nuovo in Dad per alcuni studenti degli istituti scolastici “Rodari” e “F.Bagno”, dopo che sono emerse alcune positività tra alunni e docenti.

Cesa, focolaio in classe: sindaco chiude due scuole

Finora le persone che hanno contratto il Coronavirus sono 7, di cui 6 sono studenti. Positivo anche un docente. Il sindaco di Cesa, Enzo Guida, ha disposto la chiusura della scuola primaria e di quella secondaria a partire da domani, 28 ottobre, e fino al 2 novembre. Quindi, salvo nuovi eventuali provvedimenti, si ritornerà tra i banchi di scuola il 3 novembre.

Dopo aver appreso delle positività al Coronavirus, il primo cittadino ha comunicato i contagi registrati nelle due scuole all’Asl e allertato il Dipartimento di Prevenzione Collettiva. L’Asl locale ha provveduto a tracciare i contatti e quindi a ricostruire la catena delle persone con cui i positivi sono entrati in contatto. Sono stati già sottoposti a tampone tutti gli alunni e i docenti di entrambi istituti scolastici, ma si attende ancora l’esito degli altri test.

Focolaio a Lettere

Risale, invece, a oggi la notizia di un focolaio scoppiato in una scuola a Lettere, in provincia di Napoli. Secondo quanto riferito dal sindaco del piccolo comune del Napoletano, i contagi finora riscontrati sono dieci. Pertanto il primo cittadino ha deciso di chiudere in via precauzionale tutti gli istituti scolastici della città fino al 5 novembre. 

continua a leggere su Teleclubitalia.it