filippo marzatico morto barbecue casoria

Si chiamava Filippo Giuseppe Marzatico il 20enne di Casoria rimasto gravemente ustionato dalla fiamma di ritorno del barbecue. Il giovane, purtroppo, ricoverato all’ospedale Cardarelli di Napoli non ce l’ha fatta. E’ deceduto in queste ore per sopraggiunte complicazioni cliniche.

Casoria, ustionato da fiamma del barbecue: Filippo muore a 20 anni

La tragedia si è consumata nella serata di ieri in via Toscanini, a ridosso del quartiere Capodichino di Napoli, a poche centinaia di metri dal Mc Donald’s. Filippo ha provato ad accendere una griglia di barbecue utilizzando l’alcool etilico, ma è stato travolto in pieno dalla fiamma di ritorno, che l’ha ustionato in diverse parti del corpo. Le persone presenti con lui l’hanno subito soccorso e hanno chiamato il 118. I sanitari l’hanno trasportato d’urgenza al Cardarelli ma il 20enne è morto questa mattina.

In un primo momento era trapelata dagli ambienti ospedalieri la notizia che non fosse in pericolo di vita. Invece il quadro clinico era già grave e le sue condizioni sono peggiorate fino al decesso. La salma è stata già restituita ai familiari per le esequie. Sulla vicenda indagano i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Casoria, che sono intervenuti sul posto dopo la vicenda. Non risultano altri feriti perché Filippo Marzatico era l’unico presente vicino alla griglia al momento dell’accensione. Il 20enne era molto noto in città soprattutto tra i giovani per il suo lavoro da deejay.

continua a leggere su Teleclubitalia.it