Sono 11 in totale i medici indagati per la morte di una 58enne all’ospedale “Maria Santissima Addolorata” di Eboli, comune situato in provincia di Salerno. La donna era originaria di Capaccio Paestum ed è deceduta dopo essere stata ricoverata, nel giro degli ultimi mesi, in tre strutture ospedaliere.

La vicenda della 58enne tiene banco nell’hinterland salernitano

Prima di morire al “Maria Santissima Addolorata”, la 58enne vittima di questa vicenda era stata ricoverata in altre strutture ospedaliere: prima al presidio ospedaliero “San Luca” di Vallo della Lucania, piccolo comune dell’hinterland salernitano, successivamente all’ospedale ortopedico di Eboli (sempre nel Salernitano) e, infine, nella struttura presso cui è deceduta.

In questa struttura la vittima ha affrontato un ricovero durato circa un mese, prima del decesso. Le cause della morte della 58enne di Capaccio Paestum sono ancora in via di definizione. L’esame autoptico, affidato dalla Procura di Salerno al medico legale, infatti, non è stato ancora effettuato. Le indagini sono partite dalla denuncia sporta dai familiari ai carabinieri con l’obiettivo di chiarire le cause del decesso della parente 58enne ed accertare eventuali responsabilità. Si attendono ulteriori novità nelle prossime sul caso che sta scuotendo la provincia di Salerno.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it