MONDRAGONEEmilio Ruta, 44enne autista dell’Atc, si è arreso al Covid. Era ricoverato all’Ospedale Cotugno di Napoli dopo esser risultato positivo al coronavirus. Le sue condizioni erano peggiorate nel corso degli ultimi giorni e questa notte è arrivato il tragico epilogo. Lascia la moglie e due figli: lunedì mattina la salma raggiungerà il cimitero di Mondragone dove i suoi potranno dargli l’ultimo saluto.

Caserta, il Covid continua ad uccidere: Emilio muore a 44 anni

Tantissimi i messaggi di cordoglio da parte di chi gli voleva bene: “Abbiamo perso un amico sempre sorridente e mai arrabbiato. Sei stato l’amico di tutti: con le tue battute e la tua allegria ci hai fatto passare belle serate” scrive Alfonso.

“È difficile trovare le parole perché sei stato immenso – dice Maria – sarai felice di poter riabbracciare tuo fratello: non posso che augurarti buon viaggio, non ti dimenticherò mai”.

La sua bacheca social è piena di messaggi che testimoniano la bontà di un padre che purtroppo è stato costretto ad arrendersi al Covid.

Leggi anche: Bus precipitato a Capri, martedì i funerali di Emanuele Melillo a Napoli

continua a leggere su Teleclubitalia.it