don antonio lucariello carinaro

Difendono il don Antonio Lucariello i cittadini di Carinaro. Dopo le polemiche suscitate dalle dichiarazioni del prelato che nel corso di un’omelia invitava i fedeli a fare offerte più generose, quasi tutta la cittadinanza si schiera dalla parte del parroco e difende a spada tratta le sue scelte.

Carinaro difende don Antonio: “Fa del bene”

Il caso è nato quando don Antonio ha chiesto più soldi alla comunità dei fedeli per finanziare la Festa patronale di Sant’Eufemia che si tiene il 16 settembre. “Quest’anno è aumentato tutto. Qualciosina in più potete darlo”, si era giustificato il parroco. Le frasi, rilanciate dal consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli attraverso un video, hanno fatto il giro del web, dividendo utenti del web e cittadini sull’opportunità o meno di finanziare le attività delle piccole parrocchie con offerte più generose.

Penso che non sia andato oltre. Lo fa per il buon andamento della festa“, dice un cittadino di Carinaro. “E’ necessario perché sono aumentati i prezzi. Sono polemiche strumentali. Se poi si vuole vedere cosa fa questo parroco per la comunità, vediamo cosa fa per i diversamente abili e i bisognosi. Aiuta le persone in tanti modi, anche con la distribuzione di generi alimentari. Ha detto solo di essere più generosi“, spiega un altro. “Il parroco non ha detto di dare qualcosa in più in chiesa ma per la festa di Sant’Eufemia”, specifica un altro.

continua a leggere su Teleclubitalia.it