Una serena domenica di mare, trascorsa a Capri, insieme alla famiglia, si è trasformata in una tragedia. Perché in quel mare Gregorio Pio Bucconi, 19 anni, originario di Taranto, ha trovato la morte. 

Capri, Gregorio muore annegato a 19 anni: disposta l’autopsia

L’autorità giudiziaria ha disposto l’autopsia sul corpo del giovane per fare luce sulle cause del decesso del 19enne. L’episodio, che ha profondamente turbato la comunità dell’isola azzurra, è accaduto ieri, nel pomeriggio.

Bucconi si era sistemato con la sua famiglia sulla spiaggia libera di Marina Grande. Subito il 19enne, giovane promessa del pugilato, si è tuffato in acqua, insieme al fratello. Ma mentre quest’ultimo si stava dirigendo verso il bagnasciuga ha notato che Gregorio non era alle sue spalle. E così, insieme ad un altro bagnante, ha iniziato a cercarlo in acqua fino a quando non hanno ritrovato il 19enne privo di sensi.

Non è chiaro cosa gli sia accaduto. E’ probabile che la stanchezza del viaggio o forse un colpo di calore abbiano compromesso lo stato di salute di Gregorio. Sul posto è intervenuta la Guardia Costiera di Capri per i primi soccorsi, subito dopo sono arrivati i sanitari del 118, che lo ha trasferito all’ospedale Capilupi. Qui, però, i sanitari non hanno potuto far altro che constatare il decesso. Il corpo è rimasto a disposizione dell’autorità giudiziaria e ieri il pm di turno ne ha disposto il trasferimento all’Istituto di Medicina Legale di Napoli dove sarà sottoposto all’esame autoptico.

continua a leggere su Teleclubitalia.it