Eboli. Un uomo di 70 anni è morto folgorato dopo aver toccato i cavi elettrici nei pozzetti posizionati nel giardino della sua abitazione. Vito Caputo – questo il nome della vittima – è morto sul colpo. Per lui non c’è stato niente da fare.

Eboli, uomo muore folgorato nel giardino di casa

Stando ad una prima ricostruzione, l’anziano, residente nella frazione Casarsa, era uscito in giardino a controllare dei pozzetti dove passava della corrente che era mancata a causa delle avverse condizioni meteo degli ultimi giorni. Nel tentativo di ripristinare l’energia elettrica, Caputo avrebbe toccato i cavi elettrici scoperti con le mani. 

Immediatamente, i familiari hanno provato a soccorrerlo, allertando le forze dell’ordine ed i sanitari del 118. A nulla sono valsi i tentativi di rianimazione, i paramedici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’uomo.

Sull’episodio indagano i carabinieri della compagnia di Eboli, diretti dal capitano Emanuele Tanzilli, che hanno effettuato i rilievi per stabilire la dinamica dell’incidente.

Un caso analogo risale allo scorso marzo. Un uomo di 38 anni morì folgorato dopo aver toccato i fili della cabina elettrica presente in Strada privata delle terme, nella zona di Agnano..  La vittima, già nota alle forze dell’ordine, giunse al pronto soccorso dell’ospedale San Paolo di Napoli senza vita.

continua a leggere su Teleclubitalia.it