Bonus spesa 2021 come ottenerli

Per i buoni spesa 2021 il governo Draghi ha stanziato 500 milioni di euro suddivisi a seconda della popolazione del Comune e dalla distanza tra il reddito pro capite medio del Comune e quello nazionale.

Buoni spesa 2021: cosa sono e come funzionano

Con il buono spesa è possibile acquistare beni di prima necessità, alimenti e farmaci. Con il voucher ottenuto il beneficiario non dovrà spendere nulla, la somma verrà detratta automaticamente dal bonus.

Buoni spesa 2021: a chi spettano?

Il bonus è destinato a tutte quelle famiglie che sono in un momento di difficoltà economica dovuto all’emergenza causata dal Covid. È possibile ottenere i voucher dal proprio Comune di residenza soltanto se si soddisfano alcuni requisiti reddituali e legati alla composizione del nucleo familiare. Generalmente, comunque, l’importo del bonus spesa è compreso tra i 300 e i 700 euro.

I requisiti

  • possedere la residenza all’interno del Comune;
  • avere un ISEE molto basso;
  • avere una famiglia numerosa o trovarsi in difficoltà economica;
  • non beneficiare di altri sostegni al reddito.
  • In alcuni casi, infine, si potrebbe anche tenere conto della situazione patrimoniale (case con mutuo, affitto, auto…), oppure della disponibilità di denaro sul proprio conto corrente.

Bonus spesa 2021: in quali Comuni si possono ancora richiedere?

Al momento sono alcuni comuni hanno approvato una ulteriore tranche di finanziamenti da destinare all’erogazione di buoni spesa.

La città di Torino ha riaperto la possibilità di richiedere i bonus spesa 2021 a partire dal 29 settembre: le domande si possono presentare entro il 26 ottobre.

Piacenza c’è tempo fino alle 13 del 29 ottobre per presentare le domande per i buoni spesa 2021. Gli importi variano da 150 euro fino a un massimo di 500 euro e l’agevolazione può essere ottenuta una sola volta

continua a leggere su Teleclubitalia.it