bonus spesa 2021 500 euro

Finalmente è stato attivato il Bonus Spesa per l’anno 2021. Si tratta di una misura che aiuterà migliaia di famiglie in difficoltà a causa della pandemia da Coronavirus. Lo stesso bonus era già stato istituito nel 2020 con il Governo Conte II e prevedeva un fondo da 400 milioni di euro. Attualmente, con il Governo Draghi, l’importo del fondo è aumentato a 500 milioni.

Che cos’è il Bonus spesa

Il Bonus spesa è un incentivo affidato prettamente ai Comuni. Ciò significa che ogni amministrazione deciderà in che modo attivare il bando e come erogare i fondi. Pertanto non esistono indicazioni valide per tutti ma i requisiti varieranno in base alle decisioni individuali di ogni comune. L’importo massimo comunque dedicato ad ogni famiglia è di 500 euro. Dunque, dopo il Rem, il Reddito di Cittadinanza e altri aiuti, il Governo ha stanziato una nuova cifra per le famiglie in difficoltà.

Come richiedere i buoni spesa

Come dicevamo, i bonus spesa sono emessi dai diversi Comuni sulla base di graduatorie. L’articolo 53 del Decreto Sostegni-Bis che regolamenta i buoni non dà indicazioni su chi può richiederli, per questo per fare richiesta è necessario leggere il regolamento sul sito del proprio Comune di appartenenza e, se si rientra nelle categorie aventi diritto, presentare domanda, solitamente allegando l’attestazione ISEE.

Chi può richiedere il bonus spesa

In bonus spesa è erogato sotto varie forme dai Comuni italiani, e sono sempre questi ultimi a regolamentarne l’accesso. Ogni Comune infatti stabilisce chi può farne richiesta, solitamente in base all’ISEE, e quanti soldi verranno messi a disposizione. In genere si tratta di cifre che variano in base alla composizione del nucleo famigliare, da un minimo di 100 euro

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it