“Quando finirà questa pagliacciata?”. A chiederselo è Salvatore Lioniello, noto pizzaiolo casertano, che come tanti commercianti si ritrova a dover far fronte ai costi triplicati di luce e gas. Su Facebook, in queste ore, l’imprenditore ha pubblicato una foto in cui mostra la bolletta imminente da pagare: quasi 12mila euro, cifra a cui si aggiungono tutte le altre spese che un’attività deve sostenere.

Bolletta da quasi 12mila euro, il pizzaiolo Lioniello: “E’ una pagliacciata”

“Vi presento il mio nuovo socio. Però tutto sommato questo mese è stato più bravo – scrive Lioniello nella didascalia a corredo dell’immagine, ricordando le bollette precedenti – anche se per 15 giorni siamo stati in ferie. Detto questo, ha voluto 5 mila euro in meno rispetto a luglio e 8 mila euro in meno rispetto a giugno, grazie”. Il proprietario della pizzeria di via Mugelle, a Succivo, si lascia poi andare ad un’amara considerazione: “Se fossimo rimasti aperti tutto il mese di agosto, quanto mi sarebbe arrivato? Quando finirà questa pagliacciata?”. Tanti i like e i commenti lasciati sotto al post di Lioniello, diventando in poco tempo virale.

Le reazioni

“Uno scandalo che mette a tappeto tutti noi”, scrive un utente. A fargli eco un altro signore: “Una pura vergogna, sia per le attività che per le famiglie. Peggio della crisi del 1973”. Tra i commenti anche quelli di imprenditori e amici del pizzaiolo casertano che, a loro volta, condividono le bollette ricevute questo mese. “Una si chiama luglio e un’altra agosto”, scrive un imprenditore mostrando le fatture da 86mila euro e 96mila euro. “Noi abbiamo una caffetteria. Abbiamo pagato 2750,00€ a giugno, 3060,00€ a luglio, 2650,00€ ad agosto e siamo rimasti chiusi per 10 giorni. Penso che per Natale molti si ritroveranno a chiudere”, commenta un’altra commerciante preoccupata per il futuro delle piccole imprese italiane.

continua a leggere su Teleclubitalia.it