L’apertura della prima università di Bacoli, già annunciata lo scorso aprile, è ormai prossima e a darne notizia è il sindaco Josi Gerardo Della Ragione sulla sua pagina facebook con un messaggio ricco di entusiasmo.

Bacoli, Università in un bene confiscato alla camorra con vista mare

L’università, che già dalle foto appare bellissima, avrà sede a Villa Ferretti, un bene confiscato alla camorra che sorge in riva al mare, ai piedi del Castello Aragonese e del Museo Archeologico dei Campi Flegrei. La scelta di questa struttura quindi, oltre ad essere suggestiva, ha un grande valore simbolico. Da covo della malavita a polo di ricerca e cultura, la storia della nuova sede federiciana è già scritta e parla di rinascita, di speranza, di riscatto.

Le parole del Sindaco

“Ecco la prima sede universitaria di Bacoli. È quasi pronta. Ed è già uno spettacolo. Villa Ferretti, bene confiscato alla camorra. Ospiteremo tanti studenti, professori, ricercatori. Sarà palcoscenico di convegni, lezioni, studi. E resterà un parco aperto a tutti. Con spiaggia pubblica. Mare splendido. Alle pendici del Castello Aragonese. E del Museo Archeologico dei Campi Flegrei”, ha scritto il sindaco Josi Gerardo Della Ragione in un post su Facebook.

“Sarà la nostra cattedrale della cultura. Una casa aperta alla comunità. Un orgoglio. Vogliamo che diventi un presidio stabile per la valorizzazione del nostro patrimonio culturale. A partire da quello archeologico sommerso”, ha concluso il primo cittadino.

A cura di Emilia Morra

continua a leggere su Teleclubitalia.it