Non c’è pace per i residenti dell’area Nord di Napoli. Stanotte un odore acre ha invaso di nuovo la città di Giugliano e i comuni limitrofi, come Qualiano e Villaricca.

Aria irrespirabile a Giugliano, Villaricca e Qualiano: ancora un’altra notte d’inferno. “Siamo esasperati”

Per la quarta volta i cittadini di queste zone sono stati costretti a stare in casa e a chiudere le finestre per evitare di inalare quell’aria irrespirabile. Ieri sera il sindaco di Qualiano, Raffaele de Leonardis, assieme a un gruppo di residenti, si è recato in zona Asi e nella zona Tre ponti per un sopralluogo e per capire soprattutto da dove provenisse il fetore.

Già nei giorni scorsi, quando si era verificato il primo episodio, alcuni cittadini si sono presentati dai carabinieri per denunciare il fatto. Intanto stamattina, dopo l’ennesima notte d’inferno, decine di residenti segnalano una nuova “ondata” di olezzo maleodorante da più zone della città di Giugliano.

continua a leggere su Teleclubitalia.it