Omicidio nella periferia nord di Napoli. Stanotte un uomo di 38 anni, Giuseppe Tipaldi, alias Peppe ‘a recchia, figlio del boss Gaetano, è stato ucciso si trovava in un circolo ricreativo, situato in via Janfolla, a Miano.

Agguato di camorra a Nord di Napoli: ucciso 38enne in un circoletto

Il giovane risulta affiliato al clan Lo Russo. Stando ad una prima ricostruzione, il 38enne sarebbe stato ammazzato poco dopo le due di notte dai suoi sicari. Diversi i colpi di pistola esplosi dai killer, che lo hanno attinto su più parti del corpo. 

A quanto pare Tipaldi non era solo. Sembra che con lui ci fossero altre persone che si sarebbero poi dileguate prima dell’arrivo delle forze dell’ordine. 

Sull’omicidio di chiara matrice camorristica indaga ora la Polizia. L’ipotesi più accreditata dagli inquirenti è che il 38enne sia stato ucciso perché aveva dato fastidio ai nuovi ras che hanno preso il posto che, un tempo, era dei Lo Russo. Scarcerato da poco, Tipaldi stava cercando di ritagliarsi un suo spazio nell’ambiente criminale della zona. 

Omicidio a Fuorigrotta

La morte di Tipaldi avviene a distanza di 24 ore da un altro agguato consumatosi a Napoli. Mercoledì sera, infatti, è stato ucciso Andrea Merolla, 30 anni, nipote del boss Troncone. Anche lui freddato a colpi di pistola.

Via Janfolla, cinque anni fa la morte di Aniello Di Napoli

Cinque anni fa via Janfolla, considerata la roccaforte del clan Lo Russo, fu teatro di una sanguinosa sparatoria. La macchina su cui viaggiava Aniello Di Napoli, 46 anni, fu crivellata di colpi di pistola. Per Di Napoli non ci fu niente da fare: il 46enne morì durante il tragitto in ospedale.

continua a leggere su Teleclubitalia.it