afragolese giugliano schiaffo calciatore

Non è passata di certo inosservata la vicenda dello schiaffo a fine partita del presidente della squadra di calcio Afragolese 1944, Raffaele Niutta. Il derby, vinto dal Giugliano per una rete a zero, si è concluso con una rissa in mezzo al campo.

Nel parapiglia finale, il patron della squadra di casa ha dato uno schiaffo a Federico Cerone, calciatore del Giugliano. Tale condotta gli è costata la sospensione da ogni tipo di attività per tutto l’anno calcistico, quindi fino a giugno 2022.

I provvedimenti disciplinari

Alla squadra è stata inflitta un’ammenda di 2000 euro perché alcuni sostenitori, al termine della gara, hanno fatto ingresso sul terreno di gioco insultando e minacciando i giocatori della squadra avversaria.

Al Giugliano, invece, sanzione da 1500 euro. Il cancello del settore ospiti dello stadio Papa di Cardito, secondo i presenti, sarebbe stato lasciato aperto. La Lega scrive: “Per avere i sostenitori, al termine del primo tempo, forzato un cancello, pur senza accedere al terreno di gioco. Inoltre i medesimi sostenitori per tutta la durata della gara utilizzavano materiale pirotecnico (petardi e fumogeni) che in un’occasione veniva lanciato nel recinto di gioco.”

Per l’Afragolese squalificato per 3 partite l’allenatore Francesco Fabiano per aver, scrive il giudice, strattonato con forza il colletto della maglia del calciatore avversario.

continua a leggere su Teleclubitalia.it