Un docente minacciato da un suo alunno per un voto troppo basso. È bagarre all’istituto tecnico professionale per geometri Cesaro – Vesevus di via Volta a Torre Annunziata, come riporta Il Mattino. Un’intimidazione che getta la scuola nel caos e alimenta tensioni e sospetti.

Già nel 2015 l’istituto in questione era salito agli onori della cronaca per un caso però totalmente diverso; dopo una lunga attività investigativa, i Carabinieri sequestrarono infatti 30 chili di hashish ed una bomba al plastico radiocomandata.

inlineadv

Ora la faccenda è completamente diversa. A scrutini chiusi infatti qualcuno, forse un genitore o forse un professore, ha fotografato i voti prima del tempo. L’immagine ha cominciato a girare su Whatsapp, anticipando la pubblicazione ufficiale dei quadri, prevista per il martedì successivo.

Nel giorno previsto la classe I B non aveva voti pubblicati, suscitando la protesta di studenti e genitori. Da quanto emerso uno studente 14enne era riuscito a recuperare la foto attraverso un finto profilo social ed era riuscito a sapere in anticipo l’esito degli scrutini. Trovandosi irrimediabilmente sulla strada della bocciatura, il minorenne avrebbe deciso di minacciare un professore suo vicino di casa.

“Il tuo voto è troppo basso”, così avrebbe intimidito il docente.

 

related